Stiamo vivendo dei tempi difficili, di paura e di incertezza. In questi giorni sto analizzando come si stanno comportando le aziende e le attività di diverse categorie con il loro marketing ai tempi del Coronavirus.

Diverse aziende sono sparite, hanno bloccato le campagne pubblicitarie e non hanno fatto alcuna comunicazione via e-mail, sui social o sul sito web sulla loro situazione attuale. Come se non fosse successo niente!

Altre, invece, hanno comunicato il loro stato (hanno chiuso, sono aperte in giorni e in fasce orarie particolari, fanno servizio a domicilio, ecc.) e stanno facendo sapere che ci sono anche con semplici messaggi di conforto, di intrattenimento e consigli.

Potresti dire? Beh basta guardare la tv o leggere le notizie su internet per capire quali attività sono aperte o meno.

Ma non credi che abbia più valore ricevere o vedere una comunicazione ufficiale dell’azienda, o del negozio o dell’attività che segui o di cui sei addirittura cliente direttamente dai loro canali aziendali? Ora grazie ai social e a internet possiamo essere presenti e comunicare le notizie a modo nostro!

E io cosa ne penso?

Dalle righe precedenti avrai sicuramente intuito che non condivido la scelta delle aziende e delle attività che spariscono e non fanno alcuna comunicazione. Nulla è peggio del silenzio!

Ma non si tratta solo di comunicare solo pensando al business, ora gli utenti hanno bisogno di essere rassicurati, di vedere messaggi positivi, in una parola solidarietà! Far sentire che la tua azienda è attiva e dinamica.

A tale proposito voglio condividere con te cosa ha fatto un fiorista del mio paese.

Appena ha saputo della chiusura obbligatoria riguardo alla loro categoria di servizio, ha deciso di portare i fiori recisi che sarebbero appassiti nei negozi di prima necessità del paese (in una macelleria e in una farmacia) e di regalarli alla comunità. Ogni mazzo di fiori riportava la frase scritta a mano “Andrà tutto bene”. Il loro intento è stato di regalare un sorriso con un fiore in un momento così difficile.

messaggio positivo marketing ai tempi del coronavirus

Avrebbe potuto portare i fiori a casa e abbellire la propria abitazione e quindi di tenerseli tutti per sé. Invece no, ha voluto donare un messaggio positivo e di solidarietà alla comunità in un periodo delicato. Il regalo che ha fatto non verrà sicuramente dimenticato, anzi ha dimostrato di essere presente e di avere un cuore.

Vanno benissimo le informazioni pratiche come orari, possibilità di servizio a domicilio, acquisto online o altre attività per fare un po’ di profitto. E ci sta!

La maggior parte delle persone ora è a casa e possono approfittare per fare dei lavori in casa lasciati in disparte per mancanza di tempo, oppure possono dedicarsi a degli hobby o desiderare di ordinare il loro vini preferiti, una pizza o un piatto sfizioso.

Ecco perchè è importante far sapere con i tuoi canali di comunicazione (social, sito web, newsletter) che servizio puoi offrire e che ci sei.

Purtroppo vedo che diverse attività non hanno nemmeno comunicato la chiusura o meno dell’azienda. Assenti e basta!

Ma non pensiamo solo al business. Questo periodo sta risvegliando valori che erano dati per scontati e, diciamolo pure, andati dimenticati.

Anche se la tua attività al momento non può vendere nulla, non sparire. Mantieni i contatti con il tuo pubblico e cerca di essere utile.

Condividi messaggi positivi e di intrattenimento, consigli sul utilizzo dei tuoi prodotti e servizi, renditi a disposizione per informazioni. Puoi sfruttare le newsletter, i canali social e il tuo sito web. Mai come in questo momento di precarietà la comunicazione si è fatta più importante.

Per esempio la mia parrucchiera consiglia alle proprie clienti che colore prendere per fare la tinta a casa (senza rischiare di fare colori sbagliti), o anticipa quali tagli, colori e acconciature andranno di moda per l’estate.

Anche le estetiste per esempio consigliano come farsi un peeling al viso, come fare una buona manicure o manutenzione per chi ha le unghie con il gel.

Un ristorante può invogliare la curiosità dei propri clienti informando che sta lavorando su nuovi piatti, una sartoria può anticipare quali sono i colori e stili che andranno di moda quest’estate e anticipare qualche anteprima di capi realizzati, un’azienda agricola può rendere partecipe gli utenti del risveglio primaverile delle proprie piante.

Tutto per mantenerti in contatto e rafforzare le relazioni con il pubblico.

Ha senso investire in pubblicità online?

Molte aziende e attività hanno bloccato tutte le campagne pubblicitarie, credendo che sia un investimento buttato via.

Ricorda che ora che la maggior parte delle persone è a casa e ha più tempo di cercare informazioni su internet e passare del tempo sui social network per metterci in contatto con parenti e amici e per intrattenimento.

Ecco che il tuo prodotto e il tuo servizio potrebbero venire cercato su Google o visti sui social dagli utenti.

Questo spiega perchè ha senso investire in campagne pubblicitarie su Google Adwords nelle diverse forme (testuale, display, video e shopping) e su annunci pubblicitari su Facebook Ads.

I messaggi non devono essere volti direttamente alla vendita, ma per farci notare da chi ancora non chi conosce o non ha potuto farlo per mancanza di tempo o per necessità prioritarie.

In questo articolo parlo, infatti, dei due canali principali per fare pubblicità: Google Adwords e Facebook Ads.

Oggi stringo i denti, ma domani raccoglierò i frutti!

Quindi come puoi sfruttare il tuo marketing ai tempi del Coronavirus?

  • Comunica via e-mail con i tuoi clienti e iscritti alla tua newsletter, fornendo loro comunicazioni di servizio, consigli e informazioni utili sui tuoi prodotti e/o servizi.

  • Aggiorna il tuo sito web con informazioni pratiche riguardo la tua attività e con articoli su consigli e informazioni utili sui tuoi prodotti e/o servizi.

  • Condividi sui social lo stato attuale della tua attività, condividi messaggi positivi e di intrattenimento. Coinvolgi il tuo pubblico con sondaggi per sodare le preferenze degli utenti e per sviluppare nuove idee per i tuoi prodotti e/o di servizio per la tua attività (potresti scoprire interessi e bisogni dei tuoi clienti che non avresti mai pensato), e fornisci consigli utili.

  • Organizza webinar o dirette a orari stabiliti (come se fosse una sorta di incontro/appuntamento virtuale). In questo modo farai sentire vicino ai tuoi clienti e al pubblico che ti segue (non a caso l’hashtag #distantimauniti :)). Una buona idea possono essere anche i video tutorial, a seconda della tua attività.

  • Aggiorna la tua scheda di Google My Business con i nuovi orari, servizi e descrizioni per informare sull’operatività limitata a causa dell’emergenza del COVID-19.

E tu che comunicazione stai adottando ora per la tua attività o la tua azienda ai tempi del Coronavirus?

Desideri essere informato sull'uscita dei miei prossimi articoli? Allora iscriviti alla mia newsletter!